Pistacchi: calorie e proprietà


Cosa sono i pistacchi e quali sono le sue proprietà, calorie e valori nutrizionali? Fanno dimagrire o ingrassare? E’ possibile mangiare pistacchi in gravidanza, allattamento o se si è affetti da diabete?

pistacchi-foto

I pistacchi sono dei frutti originari del Medio Oriente, che nascono dall’albero Pistacia vera ed in Italia sono coltivati quasi esclusivamente in Sicilia dove troviamo il famoso Pistacchio Verde di Bronte.

Come tutta la frutta secca, apportano un elevato valore energetico, quindi sono molto indicati nelle diete alimentari di sportivi e bambini. In particolare i pistacchi sono ricchi di proteine, vitamine (vitamina A e B), minerali (fosforo e potassio) e grassi insaturi, nonchè poveri di sodio, carboidrati e colesterolo.



Proprietà benefiche del pistacchio

pistacchi

Le proprietà benefiche più conosciute del pistacchio sono senz’altro le proprietà antiossidanti.

Inoltre da uno studio condotto dalla Lung Foundation pare che il pistacchio abbia anche sorprendenti proprietà antitumorali, in quanto proteggerebbe le cellule dal danno indotto dei radicali liberi, che potrebbe portare al cancro. Non solo, sempre da uno studio condotto presso l’Università della Pennsylvania è emersa l’importanza di questo frutto per il nostro cuore.

Infatti, per chi nella propria dieta alimentare introduce questo frutto, oltre a ricevere una diminuzione del colesterolo LDL (quello cattivo) può contare anche su un migliore smaltimento degli acidi grassi, utile per la salute del cuore e delle arterie.

Generalmente si tende ad evitare il consumo della frutta secca perché la si ritiene da sempre nemica della salute del nostro corpo con apporto calorico eccessivamente alto rispetto a quello proteico eppure questa è una convinzione assolutamente sbagliata.

pistacchi-immagini

Medici specializzati nelle scienze alimentari hanno infatti effettuato una ricerca che ha visto come principale oggetto di studio proprio la frutta secca che ha reso protagonista i pistacchi e sicuramente farà piacere il risultato soprattutto a chi temeva di dovervi rinunciare. Molto spesso sono soprattutto i soggetti che soffrono di colesterolo a preoccuparsene in quanto non è sicuramente semplice doversi gestire a tavola con le numerose tentazioni che ogni giorno offre la nostra cucina italiana, tra l’ altro considerata una delle più gustose al mondo ma ricca per molti versi di cibi ipercalorici che possono provocare nel corso del tempo alcune problematiche. A parte ciò pare che nonostante molti mantengono ancora delle riserve in merito non si può non considerare questo studio proveniente da un noto istituto americano di ricerca del settore alimentare, tra i migliori al mondo anche per quanto riguarda l’ equipe, che ha sottolineato l’ importanza di far rientrare nel proprio piano alimentare anche i pistacchi.

Il pistacchio infatti è un grande aiuto all’ assorbimento dei grassi tenendo così basso il valore del colesterolo LDL, infatti non soltanto aiuta nella diminuzione del cosiddetto colesterolo cattivo, ma favorisce anche la produzione di antiossidanti diminuendo così il rischio cardiovascolare. Questo studio è stato pubblicato su una delle riviste scientifiche più importanti a livello internazionale, il Journal of Nutrition, in seguito ad una ricerca che ha comunque visto coinvolti un gruppo di volontari che soffrivano appunto di questa patologia a moderati livelli e che hanno evidenziato netti miglioramenti quando hanno inserito appunto i pistacchi all’ interno del proprio piano alimentare

pistacchio-gelato

Calorie e valori nutrizionali del pistacchio

Per ogni 100 gr di questo frutto secco si assumono circa 600 Calorie, 18 grammi di proteine, 8 grammi di carboidrati e 55 grammi di grassi.

100 g di Gelato al pistacchio apportano circa 200 Calorie.

pistacchi-foto

Controindicazioni dei pistacchi

I pistacchi sono assolutamente controindicati nell’alimentazione di soggetti che soffrono di ulcere, gastroenterocoliti, malattie del fegato, diabete e obesità.

Pistacchi salati?

Il mercato alimentare spesso propone in vendita questo frutto secco molto salato. Ovviamente è bene consumare questo frutto, come del resto tutti gli altri tipi di frutta secca, quanto più possibile con poco sale, in quanto in caso di ipertensione, insufficienza venosa e tendenza alla ritenzione idrica, il sale risulta essere un acerrimo nemico.

Galleria foto pistacchi

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta