Fungo di mare: come curarlo

Tinea_versicolor1

Come curare il fungo di mare bianco sulla pelle

Il fungo di mare, chiamato in gergo tecnico Pityriasi versicolor, altro non è che una micosi che si manifesta con chiazze sulla pelle dall’aspetto rotondeggianti, singole o unite, solitamente di colore bianco (in alcuni casi anche rosee o marroni).

Il fungo Pityriasi versicolor si manifesta in particolari condizioni, come il caldo umido, ed è qui che inizia a colonizzare la superficie della cute, formando delle vere e proprie colonie rotonde, che partono dallo sbocco di una ghiandola.

Le chiazze bianche sono visibili soprattutto d’estate, in quanto con l’abbronzatura diventano più evidenti. Invece il fungo tende a svilupparsi in autunno ed in primavera.

Quindi possiamo dire che impropriamente viene denominato “fungo di mare”, solo perchè ci si accorge della sua presenza durante la bella stagione.

Il fungo Pityriasi versicolor è contagioso?

Questo fungo non è contagioso! Infatti la sua presenza è dovuta solo a particolari condizioni e soggetti.

Come si cura?

E’ molto semplice curare questo fungo, essendo orbicolare o ovale, quindi molto sensibile ai farmaci antifungini.

fungo di mare

 

Solitamente basta applicare sulla cute interessata dalla crescita delle colonie una crema o lozione antifungina per 10 giorni consecutivi per ottenere l’eliminazione delle stesse.

Molto efficace è anche la crema SolfoSalicilica, ricca di zolfo e acido salicilico.

Il soggetto guarito da Pityriasi versicolor può vedere nuovamente ripresentarsi sulla sua pelle il fungo, in quanto questo tipo di micosi pare essere recidiva.

Ragion per cui si consiglia, per mantenere la guarigione,  che dopo il trattamento di 7 giorni, venga riapplicata la crema SolfoSalicilica una sera ogni 15 giorni (quindi due volte al mese).

Bisogna sterilizzare gli indumenti?

Malassezia_furfur_in_skin_scale_from_a_patient_with_tinea_versicolor_PHIL_3938_lores

Non è assolutamente necessario sterilizzare gli indumenti in quanto il fungo vive e si sviluppa solo sulla cute umana. E’ sufficiente un semplice lavaggio.

N.B. In ogni caso, prima di prendere qualsiasi decisione, è bene rivolgersi ad uno specialista (dermatologo) che saprà individuare il tipo di fungo e la cura più adatta.

Pin It

7 commenti per “Fungo di mare: come curarlo

  1. volete un consiglio per eliminare del tutto i funghi di mare?non e’ uno scherzo.come potete leggere le indicazioni di tutti i medicinali che prescrivono i medici,sono tutti a base di tintura di iodio.farete mesi e mesi di trattamento con la paura che ritornano le macchie.consiglio: comprate semplicemente una boccettina di tintura di iodio.con um po’ di cotone idrofilo passate la tintura sulle macchie,sentirete un prurito insopportabile:resistete!!!io mi sono intrufolato nelle vasca da bagno per alleviarlo.il giorno successivo rifate l’operazione,il prurito ( formicolio ) e’ molto minore.dopo qualche giorno vedrete la pelle delle macchie togliersi e cominciare a fare la pelle nuova.vi posso garentire ( sulla mia pelle provato )che oltre a togliersi le macchie non ritorneranno piu’.questa esperienza l’ho avuta circa 35 anni fa e non e’ ricomparsa nessuna macchia.

  2. Grazie mille Pietro !! proverò subito la tintura ..ormai le ho provate tutte :) oppure come ultima chance mi restava soltanto il metodo Ruffini (ipoclorito di sodio).

  3. E’ la prima volta per me e voglio provare con la tintura di iodio, spero tutto bene, il prurito non mi lascia dormire.

    Ti farò sapere caro Pietro.

    Grazie anticipate Ciaooooooooo

  4. acido salicilico+acido benzoico+glicerina+alcoletilico+acqua fontis. Questa è 1 formula preparata in farmacia prescritta dal dermatologo, associata alle compresse sporanox. Qualcuno ne ha mai fatto uso?, oppure conoscete questa composizione. ciao e grazie…..

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>