Russare consigli per evitarlo

Piccole indicazioni su come evitarlo

C’è chi ne soffre oppure indirettamente fa soffrire le persone che le circondano, stiamo parlando di un vero e proprio disturbo che in molte circostanze fa parlare di una seria problematica a cui è importante porvi rimedio: russare.

Un buon riposo non è solo sinonimo di calma, tranquillità ma è soprattutto energie e carica giusta per affrontare bene la sfida quotidiana da un punto di vista lavorativo , di studio oppure sentimentale fa poca differenza.

In questa circostanza è fondamentale poter effettuare almeno 7/8 h di sonno per notte, parliamo dunque di ore di sonno che devono essere continue in quanto solo in questo modo al mattino ci si sveglia più freschi, riposati e soprattutto prestanti anche se non tutti riescono ad avere la stessa fortuna.

Le circostanze in questo caso possono essere varie e tra queste viene considerato anche il russare uno dei responsabili di cattivo riposo soprattutto per quei soggetti che ” subiscono ” in quanto soffre di tale patologia il proprio compagno o la propria compagna.

Questo disturbo viene definito roncopatia e secondo degli studi effettuati da autorevol istituti di ricerca non soltanto colpisce in media 1 italiano su 100 ma le cause responsabili sono da imputare a restringimenti ed ostruzioni che si vanno a creare nelle vie respiratorie.

Può essere evitato? Naturalmente si, grazie infatti ad alcune indicazioni che oggi vi riforniamo noterete fin da subito dei miglioramenti soprattutto da parte di chi sa di essere un ” disturbo ” del sonno.

A cena è importante evitare il consumo di cibi ipercalorici e di alcool, in quanto provocano un rilassamento eccessivo della lingua che in questo caso arretrando impedisce una regolare respirazione.

Evitare inoltre un riposo in ambienti troppo secchi ma preferire a questi luoghi più umidi , è preferibile nonostante la difficoltà assumere posizioni su un fianco oppure a pancia in giù per evitare che l’ ugola tenda a rilassarsi ed infine ricorrere ai cerotti nasali e nebulizzatori che possono in proposito essere efficaci rimedi.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>