Infarto e bagno caldo

Alcuni accorgimenti da tenere presente soprattutto inverno

Non c’è nulla di più rilassante di un buon bagno caldo soprattutto quanto le temperature invernali scendono ai minimi storici e sentiamo dunque un forte bisogno di calore immediato in questo caso a contatto con la nostra pelle anche per una questione di relax.

La vita frenetica a cui purtroppo la situazione ci sta abituando a vivere non permette però a tutti di poter fare i cosiddetti riposi di bellezza ma anzi queste occasioni diventano sempre più rare e soprattutto costose.

Quando si ha però un po’ di tempo sicuramente sono in molte a preferire un bellissimo e rilassante bagno caldo piuttosto che una veloce doccia, ma anche in questo caso bisogna prestare una certa attenzione in quanto gli esperti hanno sottolineato che i bagni caldi non sono sempre salutari.

La dichiarazione proviene da un noto istituto di ricerca giapponese in cui i suoi ricercatori hanno sottolineato che durante il periodo invernale il un bagno caldo potrebbe risultare pericolosissimo in quanto notevole è il contrasto freddo-caldo tra ambiente e appunto la temperatura dell’ acqua presente nella vasca con notevoli rischi per la salute.

Lo sbalzo notevole di temperatura potrebbe infatti far aumentare il rischio di attacco cardiaco nei soggetti, anche giovani, per cui è importante invece che fare inutili allarmismi prestare maggiore attenzione in queste occasioni per evitare spiacevoli conseguenze.

I dati infatti pervenuti in seguito alla ricerca hanno fatto notare un momento, fortunatamente aggiungerei, di stallo in cui le persone poste sotto osservazione tanto da non arrivare nemmeno al 50% + 1 nella casistica legata proprio a questa problematica.

Certo resta fondamentale continuare a dare una certa rilevanza alla notizia, evitando di accantonarla del tutto, per non ricevere brutte sorprese.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...