Creme solari: quando scadono?

Scadenza di tre anni per le creme solari già utilizzate

Alla fine della stagione estiva non sempre riusciamo a terminare le creme solari anche perché molto spesso vengono utilizzati anche diversi tipi, in particolare per chi presenta problemi relativi a pelle sensibile oppure particolari punti del corpo che necessitano più appropriati trattamenti, motivo per cui capita che i flaconi non terminano mai del tutto.

Succede molto spesso anche a me e credo di non esser l’ unica a porsi una domanda riguardanti le loro scadenze anche perché il frequente utilizzo del solare, esposizione e ad acqua salata e sole può aver cancellato le informazioni presenti sul retro.

Gli esperti affermano che se usata correttamente e su tutto il corpo una crema solare è difficile che al suo interno sia presente in grandi quantitativi a meno che non ne abbiate usato più di uno durante il corso della stagione estiva, è quest’ ultimo il mio caso.

Rientro infatti in quella categoria di persone che deve necessariamente seguire un’ abbronzatura graduale per evitare brutte sorprese e devo utilizzare durante tutto il corso della stagione almeno tre tipi di creme, motivo per cui mi ritrovo a fine stagione sempre con flaconi a metà soprattutto se sono in grandi formati.

Ed allora come rendersi conto della loro effettiva scadenza? Gli esperti in questo settore sono riusciti a risolvere il quesito sostenendo che i filtri solari presenti all’ interno delle formule delle creme, e principali responsabili della loro efficacia evitando brutte sorprese durante l’ esposizione solare, affermano che hanno una scadenza di 3 anni.

Dunque non è vero che le creme solari vanno gettate via da un anno all’ altro, unica eccezione fatta per quelle magari che non ricordate di aver comprato lo scorso anno, con molta probabilità sono molto vecchie e potete anche notarlo osservando il packaging.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...