Alimentazione e crisi economica

La crisi economica mette a dura prova gli italiani, consigli utili per una spesa intelligente. 

Annunciata da tempo la crisi economica si sta avvertendo soprattutto nell’ ultimo periodo quando anche il caro carburante sta influendo insieme alle tasse  su fabbisogno e priorità anche alimentare delle famiglie italiane.

Il pericolo però è non soltanto il calo consistente dei consumi e servizi di beni non necessari ma soprattutto degli alimenti ed in particolare di quelli di prima necessità come ad esempio pane, latte, frutta e verdura.

Questi alimenti sono infatti essenziali per rispondere al fabbisogno energetico degli individui e non possono essere ” ignorati ” all’ interno di un piano alimentare.

Che la crisi economica sempre crescente abbia portato i soggetti a preferire il discount rispetto al market ordinario è sinonimo della necessità di risparmio maggiore delle famiglie ma quest’ ultime devono comunque tenere ben presente  gli alimenti considerati importanti per una sana e corretta alimentazione e questi non devono assolutamente mancare all’ interno della spesa quotidiana.

E’ giusto dunque dare qualche occhio in più al proprio portafogli per far quadrare i conti a fine mese ma la domanda si fa interessante quando si mette sulla bilancia anche la questione che vede il risparmio.

E’ infatti importante che esso non vada ad intaccare la qualità e la presenza di quegli alimenti appunto ritenuti indispensabili dai medici per il benessere fisico a favore magari di cibi che costando meno risultano però iper calorici e poco nutrienti.

Consiglio? Acquistare meno in quanto è meglio un carrello meno abbondante ma ricco di alimenti sani e nutrienti piuttosto che stracolmo di cibi che in quanto a proprietà nutritive utili al fabbisogno energetico scarseggiano e vanno ad intaccare soprattutto la nostra salute.. non credete anche voi?!?

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...