Sana alimentazione e dieta mediterranea

Una sana alimentazione deve rispondere a delle regole ben precise dalle quali sarebbe opportuno derogare il meno possibile.

Il nostro Paese è la patria della dieta mediterranea, da sempre considerata a ragione una dieta sana ed equilibrata, ma grazie, o sarebbe meglio dire per colpa, di mutate abitudini alimentari indotte da pubblicità fuorvianti, si sta lentamente perdendo nell’oblio.

Basterebbe chiedere in giro, soprattutto ai più giovani, in cosa consiste la dieta mediterranea, per provocare delle reazioni di stupore misto a smarrimento, perché non saprebbero cosa rispondere.

Quindi, bando alle ciance, e riassumiamo un po’ i principi di una sana alimentazione che, alla fine, non sono altro che la dieta mediterranea. Innanzi tutto bisogna considerare che questa dieta è la migliore per riuscire a mantenere e anche a riprendere il peso forma smarrito in seguito a qualche eccesso di troppo.

La prima regola fondamentale è quella di mettere al bando i vari prodotti precotti che ci vengono proposti in tutte le salse e a tutte le ore. Quindi niente merendine varie e snack traboccanti si maionese o altri prodotti particolarmente ricchi di sostanze grasse.

La seconda regola è quella del 5, riferita alle porzioni di frutta e verdura da consumare nell’arco della giornata.

Potrebbe sembrare una impresa ardua, invece basta cominciare dalla colazione del mattino, che non deve esaurirsi con il solito caffè consumato frettolosamente, ma deve essere fatta con calma, seduti a tavola, e deve essere a base di almeno un frutto (e con questo la prima porzione è assicurata), cereali, latte e caffè e semmai anche uno yogurt.

A metà mattinata, niente leccornie varie, ma semmai un’altra porzione di frutta accompagnata da un caffè, e questo ci consentirà di arrivare a ora di pranzo in piena forma.

Il pranzo deve essere consumato con calma, ed essere a base di pane, pasta, pesce o carne bianca, preferibilmente, verdura condita con extra vergine d’oliva e frutta, il tutto innaffiato con un buon bicchiere di vino rosso.

Alla sera, una cena leggera, con l’ultima porzione di frutta e verdura, così la regola del 5 è assicurata, e si è pronti per trascorre una buona nottata. Ma un dolce allora, si potrebbe obiettare. Certo, una trasgressione ogni tanto è consentita, ma alla trasgressione deve seguire un alimento che consenta di recuperare ciò che si è assunto in eccesso.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...