Dieta buddista

La dieta buddista prende il suo nome dal tipo di alimentazione che seguono i monaci buddisti.

E’ una dieta molto rigida, che comporta una notevole perdita di peso, ma che può essere gravemente dannosa per la salute se non seguita sotto stretto controllo medico.

Questa dieta prevede un regime alimentare molto restrittivo, squilibrato, che a lungo andare può causare gravi problemi al soggetto.

Questo perché prevede la sola assunzione di riso, frutta e verdura, con una conseguente carenza di vitamina B 12, C, A e D, ed ovviamente di ferro e calcio.

Con la dieta buddista si perdono fino a 4 kg in una settimana assumendo anche meno di 1000 calorie al giorno!

Tuttavia c’è il rischio che alla perdita immediata di peso, una volta ripreso il vecchio regime alimentare, si riprendano nell’immediato i chili perduti (effetto yo-yo).

Le persone a cui è del tutto sconsigliato seguire questo tipo di dieta sono quelle che soffrono di ipotensione, o problemi in linea generale. Mentre viene consigliata a chi ha un alto apporto di colesterolo nel sangue.

Quali sono le pietanze ed i cibi della dieta buddista?

Tutte quelle che prevedono l’esclusivo utilizzo del riso, delle verdure e della frutta.

Ovviamente il sale è da evitare, al suo posto possono essere utilizzate le spezie per condire gli alimenti.

Anche le erbe, la salsa di soia, il gomasio (un condimento di origine asiatica composto da sesamo tostato e triturato e sale marino fino) possono essere utilizzati.

riso

Esempio Menù tipico dell’alimentazione dei monaci buddisti

Colazione

Frutta o Macedonia di frutta

Pranzo

Riso con una salsa al pomodoro

Un frutto

Merenda

Gambi di sedano o carote

Cena

Riso con i broccoli

Un frutto

Qualche idea di ricetta tipo dieta dei monaci buddisti

Dal momento che questa dieta prevede l’esclusivo utilizzo del riso, della frutta e della verdura, vi suggerisco qualche idea di ricetta più alla nostra portata.

Non si soffrirà la fame e non si perderanno chili velocemente come nella vera dieta dei monaci buddisti, ma si seguirà un regime più equilibrato, sano e meno pericoloso.

Risotto ai fiori di zucca

Zuppa di riso, farro, orzo e lenticchie

Vellutata di sedano e carote

Risotto ai porri e zafferano

buddha

Per chi fosse interessato all’argomento, ecco un approfondimento sulla TISANA DEI MONACI BUDDISTI.

Pin It

2 commenti per “Dieta buddista

  1. Beh considerando che si prevede il consumo di legumi, sesamo e che con verdura si intende un ampio spettro di prodotti, carenze di ferro, vitamine e calcio non se ne hanno di certo. Capisco la b12, ma fare allarmismo su sostanze che si trovano in abbondanza in frutta e verdura mi sembra sbagliato :)

  2. Beh carenza di vitamina C non credo perchè la troviamo nelle arance maggiormente.
    La Vitamina B12 si trova nell’olio di lino,ne basta un cucchiaio ogni 3 giorni da quel che mi spiego una mia amica vegana(ma anche uno a settimana) quindi non vedo il motivo di allarmismi inutili.
    Ottima dieta per quanto riguarda i legumi che sono ricchi di fibre e proteine sopratutto(come la soia le lenticchie)I ceci sono per esempio molto calorici e vanno assunti con moderazione.
    Questa spiegazione mi venne data da un nutrizionista che tra l’altro è anche vegano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>