Cibo e stress uguale obesità

Gola e stress, un connubio molto pericoloso, che può portare quasi inevitabilmente all’obesità.

Si tratta della nuova emergenza di questo secolo, che vede un incremento continuo dei numeri relativi alle persone con evidenti problemi di linea, che si traduce, in un peso spesso eccessivo.

La cosa peggiore è che una volta imboccata la strada che porta all’obesità, si tratta di norma di una strada senza ritorno, perchè oltre tutto è una strada in discesa, comoda, che non richiede sacrifici mentre, il risalire la china sarebbe una impresa, certamente possibile, ma che richiede troppo energie mentali ed una volontà precisa.

Quello che preoccupa è che sono i giovani ad essere sempre più a rischio, visto che spesso la loro dieta è a base di snack e cibi da fast food, il tutto condito da bibite gassate, cose che ormai si trovano in ogni dove, persino nelle scuole, dove è facile ritrovarli nelle macchinette distributrici automatiche di merendine e bibite varie.

Si tratta di una educazione alimentare che ormai sta cambiando radicalmente, complice anche un’altra condizione che spesso passa inosservata.

Oggi, con una sempre maggiore inondazione luminosa, si potrebbe dire, le ore di luce e quindi di veglia, sono notevolmente aumentate rispetto a quanto accadeva 50 anni fa,  e questo  sconvolge i ritmi biologici e il normale funzionamento dell’orologio circadiano.

Si potrebbe dire che la luce ingrassa, nel senso che aumentando le ore di veglia, si mangia di più, o meglio, si continua a mangiare anche negli orari sbagliati.

Se poi, a questo si aggiunge lo stress dei nostri giorni, che spesso spinge i soggetti che ne soffrono a trovare conforto nel cibo, ecco che gli effetti negativi si moltiplicano.

Cosa fare per  risolvere il problema?

Bisogna cercare di rilassarsi e uno dei modi più efficaci è quello di passeggiare in un posto tranquillo, certamente non nelle strade affollate, che oltre tutto rappresenterebbe anche quella attività fisica quotidiana tanto necessaria al buon funzionamento dell’organismo.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>